Ai sensi dell'art. 63 del Codice del Consumo, il rischio della perdita e del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore nel momento in cui quest'ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore già nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest'ultimo non sia stato proposto dal venditore al consumatore, che lo ha scelto autonomamente. 

Alla consegna, il Cliente ha diritto ed è sempre tenuto a verificare il contenuto, la conformità e lo stato del Prodotto. In particolare suggeriamo di controllare:

che il numero dei colli (pacchi) ricevuti sia uguale a quello segnato sul documento di trasporto (o bollettino di consegna del corriere);

che le etichette apposte sui colli riportino correttamente il nome ed indirizzo;

che lo stato esteriore dei pacchi risulti integro e non presenti nessun danno né segni di manomissione neanche nei nastri di chiusura.

Nel caso in cui riscontri delle anomalie al momento della consegna (imballo danneggiato o comunque alterato nei sigilli di chiusura, prodotto danneggiato o graffiato, mancanza di uno più colli ordinati), nonostante la merce viaggi con copertura assicurativa del corriere, a maggior ragione per far valere la copertura assicurativa è tenuto ad aprire un sinistro tramite la contestazione nel momento stesso in cui riceve la merce, significa che il prodotto sarà coperto da assicurazione solo se accetta scrivendo sul documento fornito dal vettore: "SI ACCETTA CON RISERVA SPECIFICA DI CONTROLLO" in più deve necessariamente indicare la descrizione dell'anomalia riscontrata. 

Per far valere la copertura assicurativa infatti non è sufficiente annotare "SI ACCETTA CON RISERVA" oppure "SI ACCETTA CON RISERVA SPECIFICA DI CONTROLLO", bensì dovrà essere esplicitato il motivo della riserva in maniera dettagliata quindi è necessario anche indicare ad esempio scatolo ammaccato in alto a destra, oppure scatolo aperto, oppure scatolo bagnato etc. Qualora il pacco o il prodotto dovessero presentare danni visibili, graffi o qualsiasi altro tipo di anomalia ed il corriere si dovesse rifiutare di far apporre riserva specifica di controllo, bisognerà rifiutare la merce e segnalare immediatamente (e comunque in modo tempestivo) l'accaduto al servizio di Assistenza Clienti di eVoluzionecontinua o attraverso mail a logistica@evoluzionecontinua.net.

In ogni caso, fermi restando gli obblighi del venditore in termini di garanzia legale ai sensi degli artt. 128 e ss. del Codice del Consumo, la eVoluzionecontinua non sarà ritenuta responsabile di eventuali anomalie riscontrate sullo stato del prodotto, dopo l'avvenuta consegna, se il Cliente, in presenza di un'anomalia, abbia accettato il collo senza apporre una specifica riserva (nelle modalità corrette sopra indicate). 

Invece il rischio di perimento si trasferisce sempre al Cliente laddove sia lui a scegliere un corriere diverso da quelli da noi offerti.

 

Eventuali danni o anomalie dovranno comunque essere segnalati al Servizio Clienti attraverso l'apertura di un Ticket nella pagina contatti alla sezione "Spedizioni". La richiesta dovrà essere inoltrata entro e non oltre 8 gg di calendario dalla ricezione della merce.

Ogni segnalazione oltre i suddetti termini non sarà presa in considerazione.

Il medesimo rischio di perimento è a carico del Cliente anche nel caso di invio dei Prodotti in restituzione da lui effettuato nell’esercizio del diritto di recesso (nel caso il Cliente sia un Consumatore), fatti salvi i diritti del Cliente nei confronti del vettore incaricato della spedizione di restituzione.

 

Ricordiamo inoltre che, durante il periodo del diritto di recesso e nel caso di suo esercizio, il Cliente è custode dei Prodotti consegnati ed il rischio è in capo a lui: ciò comporta la responsabilità del Cliente per eventuali danneggiamenti, distruzioni o diminuzioni di valore dei beni consegnati.